Grande manovra nel mondo finanziario: Charles Schwab acquista TD Ameritrade

E’ di grandissimo rilievo l’operazione finanziaria che ha parlato Charles Schwab ad acquisire, attraverso un pagamento di 26 milioni di dollari quasi interamente in azioni, la sua rivale TD Ameritrade, segnando un incremento finanziario di grandissimo livello, e che si fa fatica a sottolineare data l’incredibile importanza di un’acquisizione di questo genere. Attraverso un’acquisizione di questo tipo, guardando anche a ciò che si esprime su realtà come quelle di tradingonline, nascerà un vero e proprio colosso finanziario, nell’ambito di un’intermediazione che non avrà più rivali, guardando anche a ciò che viene espresso dalla natura dei mercati di riferimento.

L’operazione di acquisizione finanziaria di Charles Schwab

Charles Schwab Corporation, associazione di intermediazione finanziaria con sede legale a San Francisco, ha deciso di compiere un passo importantissimo nel mondo del trading e finanziario, a seguito di un’acquisizione di grandissimo livello che l’ha vista acquisire la rivale, TD Ameritrade, con un pagamento di 26 milioni di dollari avvenuto quasi interamente in azioni.

La grandissima portata di un’operazione di questo tipo, che può entrare a far parte degli annali del mondo finanziario e dell’intermediazione bancaria, è stata sottolineata da una nota di supporto, rilasciata dall’amministratore delegato di Charles Schwab. “Riteniamo che l’unione delle nostre due società ci posizioni per competere e vincere nel settore dei servizi di investimento di lungo termine”, sono state le parole di Walter Bettinger.

L’acquisizione è avvenuta per un valore totale di 26 milioni di euro, che sono stati destinati alla rivale TD Ameritrade quasi interamente in azioni: secondo la ripartizione, Charles Schwab destinerà alla società acquisita 1.0837 azioni Charles Schwab per titolo, oltre che un premio del 17% sul prezzo medio di mercato dei 30 giorni di negoziazione, calcolati – secondo la nota – fino al 20 novembre.

Il consolidamento del brokerage online

L’acquisizione risulta essere incredibilmente importante per una serie di fattori: non soltanto a giovarne sarà Charles Schwab, che ha acquisito quella che è praticamente una sua rivale nel settore dell’intermediazione bancaria e finanziaria statunitense, ma anche il settore del brokerage online che, secondo gli analisti, risulterà essere particolarmente rinforzato a seguito di questa importantissima operazione di mercato.

Il consolidamento del brokerage online ha una sua manovra di partenza, determinata dall’eliminazione delle commissioni da parte di Charles Schwab, una mossa che sarà subito seguita dalle rivali Fidelity e TD Ameritrade. Se l’eliminazione delle commissioni aveva destato diversi dubbi, soprattutto per quel che riguarda ricavi e margini da parte della stessa società, la grande mossa di rilancio di Charles Schwab è stata in grado di invertire una mossa che poteva essere ipoteticamente negativa.

Nel dettaglio, non soltanto – con l’acquisizione di TD Ameritrade – l’assenza di quelle commissioni permetterà un taglio dei costi, ma anche un incremento nell’ambito dei ricavi, una maggiore apertura al mercato di riferimento e un consolidamento della posizione finanziaria occupata nel settore stesso. Gli stessi critici e analisti, che hanno sottolineato il grande impatto positivo di un’operazione di questo tipo, hanno sollevato dei dubbi per quel che riguarda l’antitrust sull’operazione, dal momento che l’autorizzazione alla stessa non è ancora arrivata in via del tutto definitiva.